Tu…

Questo tempo, questo mio tempo non è davvero mio.
È il tuo tempo. È tempo che Tu mi dai.
Questa attesa, questa mia attesa non è davvero mia.
È la tua attesa. È attesa che Tu mi dai.
Questa fatica, questa mia fatica non è davvero mia.
È la tua fatica. È fatica che Tu mi dai.
Tu sai perché. Tu solo sai quale bene me ne verrà.
Ma io dimentico. Dimentico che tutto mi è dato. Che tutto è per il mio bene.
Dimentico. E da ciò che mi è dato lascio che nasca ciò che invece è solo mio.
L’impazienza, la rabbia, la lamentela, il dubbio, la disperazione.
Non ti chiedo di togliermi il dolore.
Non ti chiedo che sia più facile.
Non ti chiedo di non soffrire.
Ma che io non dimentichi. Che non dimentichi!
E anche quando ciò accadesse, che io ti possa presto ritrovare e riconoscere anche nelle fatiche di ogni giorno.
Che ti possa subito ritrovare e riconoscere anche nella paura, nella tristezza, nel pianto, nel dolore.
Che possa trovare e riconoscere anche lì la promessa di bene che Tu sei e per la quale io sono fatto.
Per la quale Tu, per amore, mi hai fatto.

10448240_384879261688632_6351270697020819115_n.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s